Dutching

By
Updated: Gennaio 23, 2019

Scopriamo questa tecnica poco utilizzata in Italia.

Il “Dutching” o “Dutch” è sostanzialmente un modo di scommettere su più risultati di uno stesso evento, equalizzando il Gain finale.
Da non confondere con l’arbitraggio che si fa con le Surebet.

E’ nato per poter puntare contemporaneaemnte più selezioni nell’ippica o nelle gare dei cani in Regno Unito (Horseracing e Greyhounds) ma si può utilizzare in qualsiasi mercato dove si possono selezionare più risultati e si vuole restringere il campo su quelli possibili (dopo l’analisi), logicamente meno selezioni facciamo, più alto sarà il gain finale, con molte selezioni si copriranno più risultati, quindi di conseguenza meno rischio ma anche meno gain.

Un mercato classico dove si applica il dutching è quello dei risultati esatti. Ad esempio se noi crediamo fortemente in 3 o 4 risultati possiamo decidere di investire un certo stake, ad esempio 50 euro da suddividere in modo da avere lo stesso gain su tutti e 4 i risultati. Questo viene permesso da una formula matematica.

N.B. Si è parlato di risultati esatti ma grazie ai calcolatori dutching si possono combinare tutti i mercati, come ad esempio tre risultati esatti, un over 2,5 e un 2, cioè tutto quello che ci viene in mente. Va da se che inseriti i dati nel calcolatore debba dare Gain !

La matematica del Dutching

Un pò di teoria: Prendiamo ancora in esame una partita di calcio e il mercato risultati esatti che rende meglio l’idea per i meno esperti.
Ad esempio abbiamo analizzato attentamente una partita e/o analizzato le statistiche e siamo arrivati alla conclusione che ci sono 3 risultati esatti molto probabili e vogliamo puntarli tutti e 3 dividendo lo stake in modo da avere lo stesso gain.

Ecco i tre risultati esatti con le rispettive quote, se io volessi vincere 100 euro indifferentemente da quale dei tre risulti vincente, come si procede?

Divisione stake:
€ 100/8.2= € 12.20
€ 100/17= € 5.88
€ 100/9.2= € 10.86

Sorvoliamo sul fatto che in Italia possiamo solo puntare cifre tonde, l’esempio è solo per far capire il concetto, quegli stake diventerebbero 12, 6 e 11!


In questo caso spendiamo circa 29 euro e ogni puntata restituisce €100 di gain in caso di vincita.
Questo viene considerato un “dutchin base” nel senso che comunque il gain è lordo, in quanto poi logicamente andrebbero sottratte le altre puntate ed inoltre non possiamo decidere quanto stake massimo vorremmo impiegare.

E se io volessi utilizzare 50 euro invece di 30 e suddividerli per avere un gain equalizzato, come dovrei procedere? ci aiuta sempre la matematica!

Dobbiamo calcolare la percentuale di vincita della quota (approssimando):
1/8.2= 0.121 = 12%
1/17= 0.058 = 6%
1/9.2= 0.108 = 11%

Totale 29%

Poi si calcola quanta % di cassa dobbiamo impiegare per ogni quota:
12/29 = 0.413 = 41%
6/29= 0.206 = 21%
11/29= 0.379 = 38%

Fatto questo possiamo calcolare i tre stake da utilizzare utilizzando i nostri 50 euro totali:
a 8,2 dobbiamo puntare il 41% di 50 euro: 21 Euro
a 17 dobbiamo puntare il 21% di 50 euro: 11 Euro
a 9.2 dobbiamo puntare il 38% di 50 euro: 19 Euro

E’ normale che la somma di 21+11+19 fa 51, tutto perchè siamo costretti ad approssimare i calcoli in quanto nei book italiani non si possono scommettere i centesimi.

Nell’immagine sottostante è presente l’esempio direttamente su betfair che ci facilità il compito, cliccando su “Puntata” possiamo inserire quanto vogliamo giocare e in automatico sarà suddiviso per avere uno stesso gain, come al solito poi a noi toccherà il compito di approssimare.



Un altro esempio potrebbe essere un evento tennis, con il mercato set betting, o tornando al calcio si potrebbero combinare tre o quattro risultati del parziale/finale o ancora combinare più mercati sullo stesso evento, come i sirultati esatti full time e under/over primo tempo o con gli esiti finali e tanto altro ancora.

Vantaggi

  • Puntare più cavalli, più risultati o più mercati contemporaneamente
  • Si possono avere più vantaggi combinando mercati e quote
  • Più vincite, con più selezioni, hai più probabilità di vincere

Svantaggi

  • Diminuizione del profitto, logicamente più selezioni si sceglieranno minore sarà l’eventuale profitto

Reverse Dutching

E’ sostanzialmente il dutching effettuato in lay nei mercati exchange, anche per il reverse si può fare in automatico sui siti dei book ed esistono anche i calcolatori appositi.

Calcolatore Dutching

Le piattaforme dei Bookmakers e degli Exchange hanno integrata la possibilità di fare il dutching ed in rete ci sono un infinità di calcolatori, ma noi vi consigliamo di scaricare il nostro calcolatore da 3, 4 e 5 selezioni -> “Calcolatore Dutching

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *