Psicologia del Betting – Le Basi

By
Updated: Agosto 10, 2019

INTRODUZIONE

Chi pensa che le scommesse siano solo una questione di fortuna e quindi non pianifica, non elabora, non usa metodi e money management e semplicemente scommette a caso, ha perso già in partenza.

 Queste righe non ti trasformeranno in uno scommettitore redditizio durante la notte, ma avrai le conoscenze necessarie per diventarlo.

Trasformare un semplice hobby in un lavoro non è poi cosi difficile se siamo disposti a cambiare la nostra mente e il nostro modo di approcciarsi alle scommesse.

I Bookmakers fanno profitti consistenti e ogni anno ne escono di nuovi, ti sei mai chiesto perchè? semplice! perché sono organizzati e gestiscono le loro attività pianificando tutto al 100% come un business, proprio come è giusto che sia. D’altro canto il 99% degli scommettitori si comporta proprio come vogliono loro, giocando a caso ed elaborando multiple assurde nel tentativo vano di fare il colpaccio!
Non dimenticare che tu puoi scegliere quali eventi giocare, cosa che il bookmakers non può fare, questo è un grande vantaggio.

Ci sono fattori essenziali da rispettare quando si scommette, se imparerai a seguirli tutti i giorni, imparerai a……….      
SCOMMETTERE CON UN METODO E VINCERE

1 – STRATEGIA

Senza un piano, cadrai in picchiata ancora prima di alzarti in volo.

Non so come evidenziare abbastanza quanto sia importante pianificare tutto. Senza un decente piano di attacco non si hanno regole da seguire. Prove ed errori possono essere esperienze costose e dolorose ed io sicuramente non le consiglierei.

Le scommesse non sono diverse da qualsiasi altro investimento. Essere preparati e seguire un buon piano significa sapere quale tipo di evento può ottenere i risultati migliori e più coerenti, che tipo di metodi e sistemi utilizzare per tale evento e che tipo di stake plans funzionano meglio.

Tutti gli eventi, che siano partite di calcio, tennis, basket o altro, non sono uguali, addirittura neanche parlando di stessi sport e/o stessi partecipanti.

Bisogna avere tutte le informazioni possibili sull’evento, senza tralasciare nessuna analisi al caso, analizzare tutti i dati possibili e applicare la migliore strategia.

2 – PAZIENZA

Hai bisogno di una buona dose di pazienza se vuoi diventare uno scommettitore di successo.

Tutti abbiamo sentito dire che la pazienza è la virtù dei forti, ora questo vale probabilmente per la maggior parte delle cose nella vita. Credetemi quando dico che avete bisogno di pazienza. La maggior parte degli scommettitori credono che bastino un paio di puntate fortunate ogni settimana per vincere un sacco di soldi con piccole quote, se non altro.

E’ molto improbabile che vincano regolarmente, anzi, le perdite sono praticamente assicurate. Potete ottenere un rendimento costante solo se avete fatto il vostro lavoro e seguito un piano collaudato. Errori classici, per citarne alcuni, sono fare troppe scommesse o mettere troppi eventi in una scommessa.

Se ci fai caso, per esempio i bookmakers sponsorizzano molto le multiple, proprio perché così facendo aumentano la loro probabilità di portare in cassa i vostri soldi. Nell’occasione ti consiglio di leggere il post “Multiple, perchè non giocarle!”

Le possibilità reali di vincere questo tipo di scommesse sono molto scarse e i book lo sanno (non per niente offrono i bonus sulle multiple), è la mania degli scommettitori da bar, che sperano di ottenere un grande Gain con un minimo investimento/esposizione o puntata.
Se guardiamo in faccia la realtà, le probabilità sono fortemente a favore dei bookmaker!

Come mai i book non pubblicizzano mai una singola? Te lo sei mai chiesto?
Una scommessa singola accuratamente scelta, magari con la squadra di casa forte, avrà successo il più delle volte e credetemi, se i bookmakers potessero, non accetterebbero scommesse su questi eventi.

Cominciando a ragionare con la testa e fare progetti pazienti a lungo termine, senza combinazioni stupide, porterà sicuramente al GAIN!

“Ricordati di essere paziente e attendere gli eventi giusti prima di decidere di piazzare una scommessa, questo richiede molta disciplina

3 –COERENZA

Hai bisogno di essere coerente e costante

La maggior parte degli scommettitori continua a perdere in maniera regolare perché non sono emotivamente preparati e non seguono le regole essenziali di base delle scommesse. E’ necessario sempre seguire un sistema collaudato perché anche un sistema veramente redditizio avrà la sua giornata storta. Parleremo in altri articoli di Varianza e Consecutività

I metodi raramente rimangono in profitto per tutto l’anno, ci sono troppi fattori che possono influenzare le prestazioni. Tuttavia ci offrono il modo migliore di fare profitto e ogni sequenza perdente alla fine sarà seguita da una sequenza vincente.

Per metodo si intende una strategia di gioco, un piano.

La maggior parte degli scommettitori non utilizza un sistema per un tempo sufficiente prima di reputarlo inadatto, la maggior parte delle volte dopo un paio di sconfitte mollano tutto ritornando al loro vecchio comportamento……..e cioè giocare senza criterio.

Viceversa gli scommettitori che seguono un sistema collaudato sono informati, preparati e sanno che ogni scommessa persa, non avrà effetto sull’obiettivo finale a lungo termine! E ‘lo stesso per qualsiasi altro investimento, come ad esempio il mercato azionario, un giorno si guadagna qualcosa e il giorno dopo magari si perde qualcosa, ma se gestito correttamente, come fanno appunto i traders, si avranno i risultati a lungo termine.

Le dinamiche di investimento a lungo termine non sono come ci si aspetta. Devi avere un”atteggiamento positivo” , paziente e perseverante, Il che significa che anche con le perdite saprai già che a fronte di un sistema ben pianificato e collaudato, i profitti saranno più delle perdite.

Pensando positivo” e con un buon piano, si avranno successo e profitti nel lungo termine. Abbiamo solo bisogno di fare circa il 4% e il 5% di profitto alla settimana, che significa qualcosa come più del 20% al mese, moltiplica per 12 e potenzialmente avrai un200% di ROI (Return on investment) – Ritorno dell’investimento (in un anno).

Come sappiamo il 4% o 5% netto ROI è di gran lunga superiore a qualsiasi interesse che qualsiasi banca potrà mai pagare.

Quindi è importante mantenere le tue aspettative realistiche, mirate e raggiungibili!!!

Se desideri che la ricchezza immediata entri nella tua vita, dimenticati delle scommesse e compra un biglietto della lotteria, incrocia le dita e aspetta l’estrazione sapendo che le probabilità di aggiudicarsi il primo premio è un sorprendente 13000000/1. Sarai proprio tu il fortunato?

4 – AVIDITA’

L’avidità ti condurrà alla sconfitta

Gli scommettitori sono avidi, è un dato di fatto; questa cupidigia annebbia il loro punto di vista, di cosa aspettarsi realisticamente nell’ambito delle scommesse. Non dedicano il tempo giusto al processo di selezione considerandosi erroneamente troppo sicuri e tentando di fare sempre quella giocata in più o mettendo quell’evento in più per avere un gain finale maggiore, invece di rispettare le pianificazioni!

L’avidità porta gli scommettitori a giocare multiple con quote finali enormi, magari fatte con 10/15 eventi a quote minime e perdono di vista il loro obiettivo finale, non metabolizzando il fatto che queste scommesse realisticamente non hanno alcuna possibilità di avere successo.

Bisogna essere positivi e fiduciosi, questo si, ma sempre realistici e con i piedi per terra e soprattutto NON AVIDI!!!
Quando si piazza una scommessa, deve farlo il cervello e non il cuore, aspettandosi il gain a lungo termine seguendo un buon piano e con disciplina in ogni momento.

Essere avido porterà al fallimento e brucerà in un attimo i soldi che avete guadagnato in tanto tempo e dedizione!

Gli scommettitori che perdono regolarmente cercano sempre di recuperare le perdite, di conseguenza giocano la prima cosa che gli capita, indipendentemente da cosa giocano.
Quest’azione folle di solito provoca ancora più perdite.
Comportamenti irrazionali di questo tipo possono essere facilmente corretti semplicemente applicando un po’ di logica e buon senso.
Quello che non riescono a capire è che domani è un altro giorno e ci saranno altri giorni e altri eventi su cui lavorare. Ci saranno molte opportunità per trarre profitto, ma non probabilmente nello stesso giorno.

La sfortuna non esiste! Molti studi lo hanno dimostrato.
Bisogna …“essere opportunamente preparati”

Avere la pazienza di imparare un mestiere correttamente – costruire i profitti a poco a poco e aumentare la posta in gioco pian piano quando è maturata la fiducia nei propri mezzi e raggiunto un livello superiore.

Per riassumere l’avidità

Scommettere secondo i piani e non pretendere più di quanto è necessario o stabilito dalla pianificazione/strategia in corso.
Non comportarsi ingenuamente inseguendo le perdite altrimenti non ci vorrà molto tempo per azzerare la cassa. Meditare sul motivo dell’eventuale perdita e prenderla  come un intoppo temporaneo sulla strada per il successo a lungo termine.
Gli scommettitori professionisti fanno solo tre o quattro puntate a settimana, se non al mese!

5 – DISCIPLINA

La mancanza di disciplina metterà in repentaglio tutto.

Perché la maggior parte degli scommettitori è comunque in perdita anche quando utilizzano un buon sistema?
Semplice, non hanno la disciplina per seguire il sistema rigorosamente alla lettera. L’unica cosa che tutti i buoni sistemi hanno in comune è un insieme chiaro di regole da seguire, non lasciando spazi a dubbi o interpretazioni, o peggio ancora alle emozioni.

Le emozioni sono pericolose se non si sanno controllare, questo non vuol dire che bisogna avere un cuore di pietra per avere successo, ma ricordo che nessuna scommessa è semplice, lo dice la parola stessa “scommessa”! Nel momento in cui ignorerai le regole e le emozioni ti assaliranno, precipiterai nuovamente!

Bisogna avere regole chiare e concise da seguire rigorosamente, questo aspetto è difficile da digerire perchè l’uomo è insofferente alle regole e quando succederà….. perchè succederà che non le rispetterai, impara dagli errori, rifletti sul tuo comportamento e vai avanti.

6 – PIGRIZIA

“Si tratta di una caratteristica naturale dell’uomo, ottenere il massimo con il minimo sforzo!”

Non si può semplicemente dedicare 10 minuti ad esaminare un evento, senza analizzare dettagliatamente i dati e acquisirne informazioni.

Il mondo delle scommesse è molto complesso, è necessario investire del tempo e conoscere alla perfezione le dinamiche dello sport su cui si scommette.
Dopo tutto, se fosse così facile analizzare un evento, saremmo tutti ricchi.

La chiave del successo è imparare a conoscere quali strategie adottare in base al tipo di evento, studiare e testare nuove strategie deve essere il pane quotidiano per uno scommettitore professionista, niente deve essere lasciato al caso, mettiti all’opera, non essere PIGRO!

7 – IMPARARE DAI PROPRI ERRORI

“Come qualsiasi cosa nella vita l’esperienza è costruita più dagli errori che dal resto, quindi non abbiate paura di sbagliare, ma fate in modo che ogni errore valga da insegnamento e quindi da non ripetere”

Gli scommettitori non hanno memoria, “imparare dai propri errori” non fa per loro, un po come il genere umano in generale, sembra che loro non facciano mai tesoro della cosiddetta esperienza, continuando a fare i classici errori come degli stupidi e fossilizzandosi in scommettitori da bar!

Devi concentrarti per migliorare le tue performance e studiare i tuoi errori passati, l’ideale sarebbe tener nota di tutte le scommesse e le tue mosse su appositi archivi che potrai consultare, fogli excel, word, block notes o addirittura pezzi di carta!!!

Cerca di specializzarti in uno sport o addirittura in un mercato particolare di quello sport, dove ti senti più preparato e sei più capace, che giustamente ti piaccia e dove sai che potrai impegnarti e dare il massimo!

Ci sono dei limiti del tutto umani quando si devono fare delle scelte, più sono i fattori in gioco più la scelta sarà difficile, quindi analizza tutti i dati correttamente e concentrati su quelli che sono i fattori importanti.

“Avere degli ottimi archivi delle proprie scommesse, può aiutarti ad analizzare con dovuta calma le tue performance. Devi essere abile a scrutare i punti dove rendi di più e allo stesso tempo quelli dove crolli o dove commetti degli errori da dilettante. Solo analizzato con tranquillità le proprie giocate si può migliorare e crescere.”

8 – CASSA

“Non si dovrebbe mai scommettere senza averne la possibilità”

Una cassa dedicata alle scommesse deve categoricamente essere prevista da chi vuole passare ad un livello PRO.  Si deve destinare una cassa alle scommesse, una cassa che si è disposti a perdere e che va al di la delle proprie finanze. Una cassa dedicata per un progetto a lungo termine. Questa separazione dalle finanze giornaliere e familiari, elimina innanzi tutto la preoccupazione della perdita, inteso come denaro sottratto alla famiglia o allo status attuale personale. Quanto investire dipende solo dalle proprie disponibilità personali e dal tipo di progetto a lungo termine.

I primi tempi puoi utilizzare i bonus dei bookmakers e costruirti una piccola cassa, ti permetterà di iniziare in questo mondo.

“inizia con piccoli passi, quando avrai la dovuta esperienza ti potrai permettere di osare…”

9 – STAKING PLANS

Detto in parole povere, gli Staking Plans ti dicono quanto puntare su ogni scommessa a secondo del piano utilizzato. Al giorno d’oggi ci sono molteplici staking plans più o meno aggressivi a secondo delle scelte personali e sono fondamentali per gli scommettitori. Bisogna sempre adottare uno stake plan apposito in base al tipo di metodo/giocate che si stanno effettuando.

 “ Un buon Staking Plan associato a disciplina rendono qualsiasi perdita accettabile e gestibile (recuperabile)”

Lo staking plan più noto, sia che si parli di scommesse, di lotto o di roulette etc. è il classico raddoppio, il cui vero nome è Martingala.  Come dice lo stesso nome quando si perde una scommessa, alla successiva si punta il doppio fino alla prima vittoria, poi si ripartirà dallo stake iniziale. Come puoi immaginare questo stake plan ha i suoi pregi e i suoi difetti.

Devi decidere quanto puntare su ogni singola scommessa (staking plan). Per esempio puoi decidere di dividere la tua cassa per 50 o 100 punti e scommettere 1 punto per ogni scommessa. Se per esempio decidi di destinare 100 euro di cassa per le tue scommesse, ogni singola scommessa sarà di 2 o 1 euro a secondo se scegli di dividere per 50 o 100 punti.

N.B. questi stake plans citati sopra sono solo piccoli e banali esempio di come si può gestire la cassa.
Cosiglio di leggere l’articolo “Staking Plans e Gestione Cassa – Panoramica e Importanza

“E’ importante utilizzare sempre uno stake plan chiaro e preciso da seguire scrupolosamente, in modo da far aumentare gradualmente la cassa e assorbire tranquillamente le perdite.”

10 – EMOZIONI

“La psicologia e le emozioni possono minare il tuo successo di scommettitore”

Bisogna innanzi tutto imparare a controllare i propri pensieri, incanalarli in una visione positivista. Se cominciamo ad avere dubbi sulle nostre capacità, è inutile anche iniziare a scommettere. Non meno importante è l’aspetto delle emozioni in caso di vincita o perdita.

Bisogna assolutamente controllare le emozioni.

Quante volte dopo una scommessa persa hai giocato nuovamente per recuperare? Selezionando velocemente un evento e perdendo nuovamente la scommessa?

Quante volte dopo una vincita ti sei sentito sicurissimo di te e hai scommesso nuovamente perdendo?

Ecco perché si devono controllare le emozioni e attenersi allo staking plan e al piano fissato, bisogna raggiungere gli obiettivi e avere disciplina!

Dopo la sessione giornaliera che si vinca o si perda ci si deve allontanare dalle scommesse e riprendere il giorno dopo, almeno fin quando non si riusciranno a controllare le emozioni.

Ricorda che una consecutività negativa può mettere alla prova non poco la tua pressione psicologica, facendoti perdere autostima e credere meno nel metodo, attenzione!

Imparare a gestire le emozioni è fondamentale per uno scommettitore professionista: niente emozioni, si pianifica tutto e si va avanti con disciplina, credendo nel metodo e nelle proprie capacità”

11 – TRASCORRERE TEMPO ALTROVE

Potete non crederci ma il mondo delle scommesse travolge in pieno a 360° e senza rendersene conto ci si ritrova sempre in agenzia o a casa al pc.

Dopo aver giocato, stacca tutto, spegni il pc e il cellulare o esci dall’agenzia e riprendi la tua vita normalmente. 
Attenzione perchè questo è un fattore fondamentale.

 “Lo scommettitore professionista si comporta come se fosse un lavoro, dedica al betting il tempo necessario per studiare le selezioni e piazzare le giocate, poi ha finito e torna alla sua vita normale”

CONCLUSIONI

Questa guida non ha la presunzione di essere la manna dello scommettitore professionista.

Come hai potuto notare le parole presenti in ogni sezione sono quasi sempre le stesse
Metodo, Costanza, Pazienza, Disciplina, Regole, Tempo e Obiettivi a lungo termine

Padroneggia questi fattori e sarai un Professionista del Betting, capace di ottimi guadagni!

Lo ripeto ancora e ancora, bisogna avere un metodo, una pianificazione, regole chiare e concise da seguire rigorosamente e pensare a lungo termine, questo è ciò che separa il professionista dal resto degli scommettitori perdenti.

Rifletti su quelo che hai letto e ti accorgerai che far diventare le scommesse un lavoro può essere più facile di quanto sembri!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *